Tutto appartiene a Dio

Tutto appartiene a Dio

Questo versetto e la rilettura di tutto il Salmo 24, mi hanno ricordato di alcuni momenti speciali nella vita in cui l’amore e la gloria di Dio mi hanno colpito tanto che ho sentito il desiderio di riorientare le mie scelte, a volte non facili, la gestione del mio tempo e delle cose che so fare, aprendo al massimo quella porta che, prima, forse tenevo socchiusa o leggermente aperta.

Nel 1565 a Londra fu fondato il Royal Exchange, un centro per il commercio che nei secoli seguenti fu distrutto e ricostruito fino a essere stato trasformato, oggi, in un centro commerciale con le più eleganti boutiques londinesi. Sull’entrata principale possiamo ancora leggere questo stesso versetto 1. Chi ha costruito questo luogo di ricchezza, scambio di capitali e, oggi, di lusso, ha voluto porre questo versetto come a reindirizzare i pensieri di chi lo frequenta sul fatto che ogni cosa che ci arricchisce di bellezza e possibilità su questa terra, e che a volte arriviamo a pensare sia di nostro possesso e gestione esclusiva, in realtà non è nostra, ma di Dio, il Creatore.

Continuando la lettura del Salmo, il nostro sguardo si sposta dal pianeta al cielo, mostrandoci un contesto più vasto che i nostri occhi non possono abbracciare, ma sappiamo esistere, e tutto entra in prospettiva, riportandoci a capire una cosa preziosa: chi siamo noi e a chi apparteniamo. È il momento in cui, conoscendo l’amore immenso di Dio nasce in noi il desiderio spontaneo di metterci interamente a sua disposizione: tempo, capacità, forze, tutto; e sorge la capacità di vedere il mondo che ci circonda e relazionarci con esso, sotto una prospettiva diversa. Questo sentimento e questo atto, io lo chiamo “adorazione”. Nel Salmo 24 Dio ti ricorda la vera realtà su chi lui è e su quel che in lui puoi trovare: giustizia e salvezza. La reazione spontanea che sorge è di aprire, spalancare la porta del tuo cuore. Lascialo entrare nella tua vita!

Mariarosa Cavalieri

Add Your Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

diciotto − sette =